CHI SIAMO

LA STORIA E I CONTATTI

IN BREVE

Il Cavedio è un’associazione culturale e sportiva dilettantistica senza scopo di lucro, nata a Varese nel 1997, affiliata a Attività Sportive Confederate, iscritta all'Albo provinciale di Varese delle associazioni di promozione sociale (sezione Cultura), ed è impegnata nella promozione culturale, sportiva, artistica, sociale.
Nel corso degli anni Il Cavedio ha sviluppato un’offerta corsistica di alto livello qualitativo, arrivando a fondare una scuola di Yoga e una scuola di scrittura, e collaborando nella gestione di Varesecorsi con il Comune di Varese.
leggi tutto

L’associazione ha iniziato a collaborare anche con numerosi altri Comuni, proponendo corsi ma anche attività e iniziative culturali.
Fra le varie collaborazioni anche quella, preziosa, con l’Istituto Universitario in Scienze della Mediazione Linguistica (SSML) di Varese.
In 18 anni di attività l’associazione ha dato vita a una serie di progetti come La Vetrina da Leggere, Varese Capitale del Corto, le edizioni Il Cavedio, il Festival Rock’n’roll Varese (5ª edizione nel 2015), il Concorso Internazionale il Corto Letterario e l’Illustrazione.
La crescita del Cavedio ha consentito inoltre di sposare i progetti di altre associazioni o Onlus attive nel mondo del volontariato e della ricerca medica, sostenendo economicamente Malawi nel cuore Onlus, i progetti in Uganda del dott. Giorgio Salandini, A.I.S.E.A Onlus (per la lotta contro la emiplegia alternante), Comitato Stefano Verri per lo studio e la cura della leucemia.
Il Cavedio è inoltre editore di tre riviste periodiche, “Il Cavedio salute e Cultura” “La Vetrina da Leggere”, “Arcipelago di idee”. Insieme alla Società di Mutuo Soccorso di Masnago, e pubblica il giornale bimestrale “SMS – Masnago & Dintorni”.


LA STORIA: 3 DATE ALL'ANNO

1997
1 agosto: atto di fondazione del Cavedio, associazione culturale e sportiva dilettantistica senza fini di lucro.
28 agosto: esce il primo numero della rivista Il Cavedio salute & cultura. Fondatore e ideatore Fiorenzo Croci. Subentrerà Francesco Ferraro, attuale direttore responsabile.
1 ottobre: Adalberto Zappalà, maestro di yoga, con otto allievi apre un corso settimanale. Oggi gli allievi sono quasi duecento e i corsi una quindicina. Aperta anche una scuola yoga con formazione insegnanti.
1998
2 giugno: pubblicazione del primo libro edizioni Il Cavedio, che sarà poi ripubblicato da Mursia a livello nazionale.
leggi tutto

1 ottobre: ai corsi di yoga si aggiungono anche quelli di tai chi e di shiatsu.
11 novembre: inaugurazione della nuova sede di via Cavallotti, adibita per i corsi di yoga e altre discipline, con entrata da via Vetera.
1999
22 febbraio: si aggiungono nuovi corsi: musicoterapia, zilgrei.
5 aprile: Il Cavedio inizia una collaborazione con Varesecorsi che si svilupperà positivamente con la proposta di vari corsi.
7 novembre: e infatti altre discipline psico-fisiche arricchiscono le proposte yoga, tai chi, training autogeno, qi gong, yi quan, tae kwon do, riflessologia plantare.
2000
2 febbraio: allestita la prima Vetrina da leggere in via Cavallotti, 9. Racconti, poesie, illustrazioni, fumetti e fotografie. Inizia un'attività più tradizionalmente culturale.
7 aprile: i commercianti di via Cavallotti aderiscono al progetto. In ogni vetrina viene esposto uno scritto o uníillustrazione come se la via fosse una rivista da leggere e sfogliare.
21 ottobre: il progetto viene ufficialmente inaugurato con la manifestazione Ottobre rosso. Nei locali e lungo la via trampolieri, sputa fuoco, estemporanee di pittura, mercatino di libri, mostre, musica dal vivo, filmati, racconti e illustrazioni di colore rosso.
2001
20 maggio: alcuni commercianti della via interpretano male la proposta della Vetrina da leggere basata sul concetto del ìcortoî e pensano che con il braccino corto si possano ugualmente ottenere risultati.
13 giugno: cinema allíaperto in via Cavallotti. Uno schermo chiude la via a metà. Cento posti a sedere, un film muto di Chaplin con commento musicale dal vivo di Lorenzo Erra.
17 novembre: rappresentazione di Siddharta, in collaborazione con il museo Hermann Hesse di Montagnola (CH). Svelata una lettera di Hesse che nel 1921 voleva organizzare un convegno a Varese.
2002
3 marzo: viene scritto il progetto Varese capitale del Corto, che ha lo scopo di portare l'dea del corto fuori delle mura cittadine e di fare di Varese un riferimento culturale.
18 luglio: prima edizione di Openjazzvarese, manifestazione ideata da Fabrizio Gatt che caratterizza il centro storico ed Ë di esempio per líintera città.
29 settembre: l'aperitivo con l'autore, già presente nel progetto, al quale partecipano scrittori, pittori e artisti locali ma anche di fama nazionale, diviene un appuntamento mensile.
2003
11 febbraio: apre la scuola di giornalismo. Alcuni giovani, grazie ad essa, accederanno all'Albo giornalisti della Lombardia.
26 ottobre: primo Concorso nazionale Il Corto letterario e l'illustrazione. Nella narrativa vince la varesina Valeria Brignani, che pubblicherà il suo primo libro Casseuer #01 con un editore di Roma.
14 novembre: in collaborazione con Varesecorsi parte il primo corso di Scrivere il corto, che diventerà una vera e propria scuola di scrittura dalla quale usciranno diversi collaboratori dei progetti del Cavedio.
2004
15 giugno: inaugurazione della prima di 12 mostre di pittura, una alla settimana, che caratterizzeranno líestate. Presenti artisti varesini, milanesi, ma anche rumeni e senegalesi. A fine anno sarà pubblicato un catalogo con tutti gli artisti.
9 settembre: Laura Sangiorgi allestisce una mostra per la presentazione del libro Prestami il volto della giornalista di Rcs Valeria Palumbo, che diverrà una preziosa collaboratrice.
8 dicembre: sopra la sede vengono posati due murales: Il leone che veglia su via Cavallotti di Samuele Arcangioli e due astratti di Gianluigi Sommaruga. Saranno i primi, e finora unici, di Varese.
2005
27 agosto: prima edizione di Caveros, l'erotico al Cavedio. Performance indimenticabile del prosattore Luca Traini.
5 ottobre: primo numero della rivista Arcipelago. Direzione di Fiorenzo Croci che l'anno dopo passerà a Ester Frasisti.
15 dicembre: presentato il progetto le corto-line, un nuovo prodotto editoriale che unisce racconto breve e illustrazione.
2006
15 maggio: inaugurata una sede del Cavedio a Galliate Lombardo, diretta da Marta Bardi, che trova l'entusiasmo e la partecipazione da parte del Comune con la programmazione periodica di un appuntamento mensile di ìparole e musicaî presso la Sala consigliare.
4 agosto: presentato ai commercianti della via e alle autorità un progetto su via Cavallotti con innovazioni di carattere architettonico e originali proposte culturali. Il progetto non viene compreso.
18 dicembre: inaugurazione della nuova funzionalità della sede di via Cavallotti, che diviene vera sede culturale, con ufficio, locale di ritrovo e bar circolistico. Ospite della serata Nanni Svampa.
2007
13 gennaio: viene presentato il progetto Prime pagine. Scrittori affermati e esordienti raccolgono in un semplice book le prime pagine di libri che un giorno saranno famosi. Grazie al progetto alcuni libri hanno trovato una pubblicazione.
18 marzo: premiazione del IV concorso ìIl corto letterario e l'illustrazione divenuto internazionale con l'introduzione delle maggiori lingue europee. Nasce il progetto Il corto in Europa. Poesie in sms e recitazione su Radio Marconi.
2 agosto: qualcuno si accorge che il Cavedio ha compiuto dieci anni. Alcuni fra i più attivi collaboratori, seduti fuori della sede di via Cavallotti, considerano la tristezza nella quale è caduta la via.
2008
23 aprile: Inaugurata una nuova sede a Malnate, condotta da Susanna Pasqualetto. Si propongono corsi di yoga e altre discipline. Il Comune stesso richiede la collaborazione per eventi culturali.
28 giugno: Notte bianca. Presentato il catalogo di Samuele Arcangioli con i racconti della Scuola di scrittura del Cavedio. Ospite d'onore Philippe Daverio. Strepitoso concerto degli Wow.
28 settembre: Una corto-lina scritta in occasione dei Mondiali di ciclismo e dedicata a Fiorenzo Magni, secondo classificato nella precedente edizione varesina del 1951, trova posto al Museo nazionale del ciclismo di Madonna del Ghisallo.
2009
23 aprile: Si intensifica la collaborazione con Varesecorsi. Al Cavedio viene affidata la gestione dei corsi sportivi che si svolgono nelle palestre comunali. La Scuola yoga di Adalberto Zappalà è riconosciuta a livello nazionale.
8 novembre: Durante la premiazione del VI concorso internazionale Il corto letterario e l'illustrazione viene presentato un progetto editoriale e sociale per un nuovo modo di pubblicare libri di narrativa e di poesia, e non solo. Si chiama Florentibus.
18-19 novembre: In due giorni presentate tre pubblicazioni dedicate al racconto breve: il libro agenda per Varesecorsi Il sole nelle mani con illustrazioni di Renato Pegoraro e le due raccolte Il corto letterario 2009 e Fiato corto.
2010
27 febbraio: In collaborazione con il console indiano a Milano memorabile serata dedicata a Ghandi. Adalberto Zappal‡ fa la parte dellíindiano, meglio di un indiano, e suona il suo sitar nel prestigioso gruppo multietnico voluto dal console.
27 marzo: Open Day Rugby, con testi di Biagio Vinella, in collaborazione con líasd Rugby Varese.
1 ottobre: Su suggerimento del sindaco di Varese Attilio Fontana, il Cavedio apre Varesecorsi ad altri dodici comuni limitrofi.
2011
Febbraio 3: Primo festival di Rock'n' Roll a Varese. Ricordo di Buddy Holly, Ritchie Valens e The Big Bopper, poesie di Abramo Vane, performance di gruppi musicali varesini e Arcipelago Rock, prima guida musicale della provincia.
1 aprile: Presentato ìQuellíinsolito caso di via Cavallottiî di Fiorenzo Croci alla libreria del Corso con una magistrale vetrina di Renato Pegoraro allestita da Laura Sangiorgi. Un giallo anomalo nel quale una città si riconosce.
4 ottobre: Fra i numerosi corsi proposti spacca DOLCI DA MORIRE con lo scrittore Paolo Franchini e il pasticciere Marco Maculan. Quattro repliche, e il corso diviene anche libro di successo.
2012
3 febbraio: Il Festival Rockíní Roll Varese replica e si arricchisce di nuove band e di contenuti culturali. Si parla di manifestazione da costruire nel tempo.
8 settembre: da un incontro con l'assessore alle politiche giovanili della provincia di Varese, Alessandro Fagioli, e dalle espressioni di incoraggiamento di sindaci e assessori alla cultura di numerosi comuni, nasce il progetto Insubria Rete.
18 ottobre: inizia il decimo anno della Scuola di scrittura Scrivere il corto e per l'occasione esce la Terza ristampa di L'INFINITO SALVA TUTTI GLI SCRITTORI, suggerimenti e idee in un corso di scritturaî.
2013
1 gennaio: dopo il cambio di presidenza, da Fiorenzo Croci a Francesca Rigano, vengono ribaditi i programmi dellíassociazione con un impegno di sviluppo culturale e sociale e la creazione di nuovi posti di lavoro.
22 agosto: Il Festival di Rock'n'Roll esce dalla citt‡ e approda per un'edizione estiva a Besozzo al Parco delle Feste.
1 ottobre: Cresce il progetto InsubriaRete. Corsi culturali e sportivi in 25 comuni della provincia di Varese e si guarda a Novara, Como e Canton Ticino.
2014
19 maggio: Pubblicazione del bando di concorso per Il corto letterario e l'illustrazione con 9.000 euro di premi in occasione della decima edizione, che si concluderà con le premiazioni il 30 novembre.
27 giugno: festa di fine corsi in piazza Monte Grappa con sfilate di moda e selezioni per Miss Italia. Presentano attori del film Scherzi, scritto da Paolo Franchini.


UFFICIO

Piazza della Motta, 4 - Varese
Telefono 0332-287281
Solo urgenze: 348-8002081

ORARI SPECIALI di apertura al pubblico dal 10 febbraio 2016 al 31 ottobre 2016
lunedì 9.00-13.30 15.00-17.30
martedì 9.00-19.00 (orario continuato)
mercoledì 9.00-13.30 15.00-17.30
giovedì 9.00-13.30 15.00-19.00
venerdì 9.00-13.30
Sabato (solo 13 e 20 febbraio) 9.00-13.00

Orari regolari di apertura al pubblico
lunedì 9.00-13.30
martedì 9.00-19.00 (orario continuato)
giovedì 9.00-13.30 15.30-19.00
venerdì 9.00-13.30

Richieste generiche sui corsi:
ilcavedio@ilcavedio.it

Indirizzi specifici:
Segreteria: segreteria@ilcavedio.it
Marketing e pubblicità: commerciale@ilcavedio.it
Stampa e pubblicazioni: redazione@ilcavedio.it

Dove si trova Il Cavedio:


Visualizzazione ingrandita della mappa

INFORMAZIONI

L'associazione culturale e sportiva dilettantistica Il Cavedio è affiliata a Attività Sportive Confederate, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI.
N° 249322 del Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche.
N° Iscr. VA-7 del Registro delle Associazioni di Promozione Sociale Lombardia.
I corsi sono sono riservati ai soci dell'associazione Il Cavedio.
È necessario essere soci dell'associazione Il Cavedio per poter accedere ai corsi.
I corsi del Cavedio sono ospitati da Portalecorsi , il primo sito per vendere e acquistare corsi.

Sede: piazza Motta 4 - Varese
Tel: 0332.287281 - Email: ilcavedio@ilcavedio.it
Partita Iva 02469070128 - Codice Fiscale 95035930122